Cosa sono i radicali liberi?

I Radicali Liberi

I radicali liberi sono molecole, cioè gruppi di atomi legati tra di loro, che si formano in modo naturale all'interno delle cellule del nostro organismo, quando l'ossigeno viene impiegato per la produzione di energia, nei processi metabolici.

La caratteristica dei radicali liberi è che essi sono molecole prive di 'qualcosa'; infatti possiedono un solo elettrone anziché due. Questo fa si che siano sempre alla ricerca di una molecola, per appropriarsi di un suo elettrone, per ritornare in equilibrio, pareggiando così la sua carica elettromagnetica.

Questo tipo di meccanismo, causa nuove molecole instabili, creando un ciclo continuo, un'instabilità a catena che, se non viene fermato in tempo, rischia di danneggiare le strutture cellulari.

Nel 1956, Denham Harman ha espresso la teoria dei radicali liberi, secondo la quale, i radical liberi, con il passare degli anni, si accumulerebbero e svolgerebbero un importante azione ossidante,  diventando cioè sostanze altamente nocive nonché dannose per l'intero organismo.

Il meccanismo dei radicali liberi può durare da qualche secondo, fino ad alcune ore, e può essere rallentata o fermata esclusivamente dagli antiossidanti.